La vacanza all’Adler Spa Resort

Un’ esperienza da fare almeno una volta nella vita? Oggi posso rispondere: una vacanza in una Spa Resort Adler. Lo confesso, c’è il rischio di dipendenza.

Come è nata questa vacanza di due giorni? Da un contatto con l’Adler quasi casuale ho scoperto questo posto che è a dir poco MERAVIGLIOSO. Il luogo dove ho passato due giorni di vacanza rigenerante e piacevole è stato Bagno Vignoni, un piccolo borgo toscano nella Val d’Orcia, famoso fin dall’antichità per la sua acqua termale. Etruschi e Romani frequentavano questi luoghi, fino ad arrivare ai pellegrini che, nel medioevo, partivano dai paesi del Nord per arrivare a Roma, passando per la Via Francigena. Ed è proprio a Bagno Vignoni che si fermavano per riposarsi e bagnarsi in questa enorme vasca al centro del borgo.

Mi ero fatta già un’idea (pallida!) di Adler Toscana andando sul sito, ma vi assicuro che l’esperienza che ho vissuto è stata oltre ogni aspettativa: la bellezza della Spa, l’efficacia dell’acqua, le opportunità di trattamenti naturali, l’accoglienza del personale, lo splendido posto, l’ottimo mangiare e… potrei dirvi tantissimi altre cose ma vi toglierei tutto il gusto di scoprirlo da soli o, al massimo, vi farei sorgere un po’ di invidia, e lo capirei benissimo :)

La Spa offre ogni giorni la scelta di diversi programmi di Sport e Fitness, brevi corsi e presentazioni da parte dei medici presenti, tutti specializzati in discipline naturali.

Oltre alle piscine di acqua termale a 36 gradi, aperte dalle 8 di mattina alle 8 di sera, ci sono il Calidarium, il Bagno Etrusco, la Sauna, una suggestiva grotta detta “Del Filosofo” e ancora La Grotta Salina. Tisane e frutta sono sempre a disposizione per una pausa salutare.

Grande importanza viene dato al clima di relax, per cui è importante mantenere un tono basso della voce nei locali comuni o, addirittura il silenzio nelle zone deputate al relax totale, dove ci si può sdraiare su comodi lettini con la visuale che dà su un laghetto zen. Al piano superiore di questo locale ho potuto provare i lettini ad acqua, per un relax più profondo.

La Spa è frequentatissima (c’era il tutto esaurito!) anche da famiglie con bambini piccoli. Infatti Adler Spa offre un Club a loro dedicato dai 4 anni in su.

Inoltre per chi vuole godere del territorio si possono prenotare gite e passeggiate guidate che vengono segnalate ogni giorno sul giornalino Carpe Diem, distribuito a colazione.

Un’altra cosa che ho notato è la massima attenzione all’ambiente per il modo in cui era gestito l’hotel, i prodotti di bio cosmesi offerti in camera o disponibili presso lo shop, la cucina con diversi prodotti locali e bio. E per i golosi come me il pomeriggio, dalle 16 alle 17, la merenda a base di frutta e dolci!

E poi, ancora, tanto verde, prati curatissimi con piante officinali e il cielo terso della campagna toscana. Per chi ama le passeggiate nel verde c’è un percorso di oltre 6 km per andare e 6 per tornare, per respirare l’aria buona e godere del paesaggio.

Ringrazio tantissimo tutto il personale e la dottoressa Claudia per l’ospitalità ricevuta!

E ora guardate le foto che ho fatto in questi giorni…

Dimenticavo: questo e il link al sito dell’Adler Spa Resort.

FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi