HAPPY FOOD: RITORNO ALLA DIETA MEDITERRANEA

Ripartire dalla dieta Mediterranea, soprattutto come elemento fondamentale della crescita dei ragazzi in fase pre-adolescenziale e adolescenziale, si fa sempre più indispensabile anche alla luce delle ultime ricerche sull’obesità infantile e giovanile in Italia.

Questo è l’obiettivo principale del progetto Happy Food e del relativo Concorso “APG Happy Food” che ha come obiettivo generale la promozione di una cultura dell’alimentazione sana e consapevole tra le nuove generazioni, che preveda un percorso di scoperta degli alimenti tipici della dieta mediterranea e di conoscenza dei prodotti locali italiani.

L’obiettivo specifico è sviluppare un percorso di conoscenza dei territori, dei prodotti e delle ricette locali da parte dei ragazzi, attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie. A tal fine, infatti, verrà creato un portale web ed un’applicazione per smartphone ad hoc (app per iPhone, iPad) all’interno dei quali confluiranno i contenuti del concorso.

I beneficiari diretti di quest’iniziativa sono state le Province italiane che hanno coinvolto gli Istituti Alberghieri e gli Istituti Agrari dei rispettivi territori, oltre alla rete locale di produttori, distributori, ristoratori, centri di ricerca, ecc.

Le preparazioni sono state effettuate con prodotti appartenenti ai sistemi di qualità alimentari e legati alla tradizione del territorio in cui si svolge l’iniziativa (DOP, IGP, DOC, DOCG, STG, ecc.).

Qui trovate l’elenco delle 10 province che hanno vinto il concorso (c’è anche Matera!) e qui  sono state inserite tante ricette locali, come riscoperta della dieta Mediterranea.Se ti è piaciuto l’articolo iscriviti al mio blog, oppure seguimi sulla pagina Facebook di Terra Madre

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.