BISFENOLO A: RISCHIO DI OBESITA' E DIABETE

Ancora una ricerca che conferma la dannosità del Bisfenolo A. Il Bisfenolo A è quella sostanza plastica utilizzata nei contenitori per gli alimenti. In Europa è stata abolita dai biberon per neonati e dagli altri contenitori alimentari da giugno 2011, mentre in America è ancora in uso nonostante diversi studi autorevoli abbiano messo in luce come tale sostanza possa essere ritenuta responsabile di disturbi comportamentali nei più piccoli, come è spiegato su GreenMe.

Ricerche scientifiche hanno, infatti, dimostrato come l’esposizione, anche a minime quantità, di bisfenolo A possa essere correlata allo sviluppo di patologie quali l’obesità ed il diabete.

Dagli esperimenti di laboratorio è emerso come il bisfenolo A, una volta immessosi nella circolazione sanguigna, sia in grado di ingannare i recettori ormonali, che scambierebbero tale sostanza per un estrogeno naturale deputato alla regolazione dei livelli di insulina. A causa di ciò, l’organismo sarebbe spinto a rilasciare il doppio dell’insulina effettivamente necessaria per l’azione del metabolismo. A seguito di una sensibilizzazione dell’organismo nei confronti di tale ingannevole processo, si potrebbe generare un rilascio quotidiano di quantità di insulina talmente superiori alla norma da poter scatenare in alcuni soggetti disturbi quali il diabete di tipo 2 e favorire un costante aumento di peso.Se ti è piaciuto l’articolo iscriviti al mio blog, oppure seguimi sulla pagina Facebook di Terra Madre

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi

Trackbacks

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.