SPAZIO AL NUOVO CON LO SPACE CLEARING


L’80% degli oggetti che occupano armadi e scrivanie non viene mai usato e diventa un accumulo di cianfrusaglie che invade il nostro spazio vitale e blocca tutta la nostra vita. Grazie al metodo messo a punto dall’autrice, vivere più leggeri e organizzati e avere più tempo per noi stessi è possibile. Facendo spazio si lasciano andare, insieme alla polvere, le situazioni che non ci appartengono più.

Un oggetto non occupa solo spazio in casa, ma lo occupa nella nostra mente e nella nostra vita; ecco perché, fare spazio in casa significa dare linfa e ossigeno alla propria esistenza, come spiega in questo libro Lucia Larese, direttrice dalla Scuola Italiana di Spaceclearing che ha al suo attivo una nutrita rassegna stampa e un’agenda fitta di consulenze e corsi in giro per l’Italia e la Svizzera e di sessioni di coaching e classi online.

Lucia Larese, in questo affascinante libro, ha aggiunto alla ricetta una storia e un tocco tipicamente italiano. Il libro è composto con accattivante maestria da tre sezioni che si intrecciano nello scorrere delle pagine e questa particolarità stilistica lo rende godibile a più livelli.

C’è una storia divertente con un protagonista, Giorgio, in cui ogni lettore potrà riconoscersi, almeno in qualche aspetto caratteriale, che comincia a conoscere se stesso e inizia via via a migliorarsi, attraverso i suggerimenti di un insegnamento on-line a puntate in otto lezioni. Il finale è a sorpresa.

Otto lezioni in cui viene illustrata tutta la vasta materia dell’arte di fare spazio dentro e intorno a noi che si completano con perle di saggezza di alcuni dei più grandi pensatori di ogni tempo: da Lao Tze a Gibran, da Gandhi a Chopra. Ma il pezzo forte di questo manuale senz’altro sono le “istruzioni per l’uso” che l’Autrice suggerisce per ogni lezione, consigliando “compiti” per ciascuna lezione.

Leggendo il libro capiterà anche a voi di interrompere la lettura per mettere in pratica quanto appena illustrato. Fare spazio (in casa, ufficio, borsetta, cantina, solaio, autorimessa, ecc.) sarà finalmente l’occasione giusta per mettere in moto tutta la vostra vita.

Il lettore è preso per mano e condotto, con facili esercizi da fare ogni lezione, in un percorso per trasformare la sua casa e la sua vita. Un cammino non dal “dentro al fuori”, ma dal “fuori al dentro” per comprendere se stessi e imparare a leggere la casa come una proiezione dei nostri desideri, dei nostri disagi interiori e superarli.

Con questo libro finalmente si passa dalla lettura all’azione senza difficoltà, con grande carica emotiva ed energia. C’è quanto basta per rivoluzionare la propria vita: dalle relazioni, agli affetti, dall’autostima alla scoperta di una spiritualità innata, dall’amore per se stessi all’amore per le nostre case. E’ un libro da tenere sotto mano perché accompagna e facilita la nostra ricerca di armonia e leggerezza.

Liberatisi dalla zavorra delle cianfrusaglie, e sperimentato il benessere che ne deriva, verrà spontaneo lasciare andare le cose inutili in altri spazi della propria esistenza, e ci si sorprenderà a mettere mani in ufficio, ad abbandonare le relazioni sterili, le abitudini limitanti, un’alimentazione scorretta, creando spazio alle sorprese della vita.

I racconti di chi ha messo in pratica la filosofia, commuoventi e divertenti al tempo stesso e che trovate nel libro, indicano inequivocabilmente che, quando si fa spazio, si aprono le porte ad incredibili opportunità e cose apparentemente impossibili, diventano reali.

Libri consigliati:

Space Clearing - Libro

Un altro libro di recente pubblicazione in Italia

Space Clearing

Se ti è piaciuto l’articolo iscriviti al mio blog, oppure seguimi sulla pagina Facebook di Terra Madre

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi

Trackbacks

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.