CONOSCERE IL SALE ROSA

 

Sto provando il sale rosa dell’Himalaya e sono alla ricerca delle sue qualità.

Ho scoperto che è il più puro e completo sale della Terra, particolarmente adatto all’uso alimentare:


  • al gusto ha un sapore più rotondo, meno aggressivo. Non copre i sapori degli altri cibi, ma li accompagna e li esalta
  • è completamente assimilabile dall’intestino, il quale non deve impegnarsi per scindere il sale in parti più piccole, ma riesce a digerirlo subito
  • non è puro cloruro di sodio, che attira l’acqua e fa ritenzione idrica, ma grazie agli altri oligoelementi, chiamati anche sali minerali, è già completo e non crea alcuna ritenzione di acqua.

Come base di alcune cure naturali può essere utilizzato in soluzione idrosalina o per impacchi caldi (cuscini). Le indicazioni le trovate qui.

Libro consigliato: Il sale dell’Himalaya
Se ti è piaciuto l’articolo iscriviti al mio blog, oppure seguimi sulla pagina Facebook di Terra Madre

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi

Comments

  1. says

    Noi a casa, lo utilizziamo molto. Avendo un marito iperteso, quindi poco sale negli alimenti, ci sto attenta. Ho un cristallo abbastanza grande di sale dell’Himalaya che grattuggio ogni volta ne ho bisogno. Fantastico!!

    • admin says

      Simpatica l’idea di grattuggiare il cristallo! L’unico neo di questo sale è che viaggia tanto per arrivare da noi…

  2. says

    Recentemente ho visto questo sale in un negozio di prodotti alimentari asiatici e mi sono giusto chiesto quale potesse essere la differenza rispetto al nostro sale… ed ecco la risposta! Grazie per le informazioni!

Trackbacks

  1. [...] che il cloruro di sodio, inoltre tende a presentare residui amari (questo non vale per il pregiato sale rosa dell’Himalaya). L’altro sale è quello marino, ottenuto per affioramento in bacini di acque marine che vengono [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.